Il contesto

Memoria Storica

Il Plesso “Beata Eustochia”, sede di Direzione e degli uffici di segreteria, è un edificio di vecchia costruzione ubicato nel Viale Annunziata e precisamente nella Via del Fante.
Esso ricade nella V Circoscrizione, prima X Quartiere chiamato San Salvatore dei Greci in omaggio all’omonimo complesso conventuale che sorgeva sulla riva sinistra della foce del torrente Annunziata,particolarmente noto per la preziosissima collezione di codici liturgici e devozionali greci (oggi custoditi alla Biblioteca Regionale di Messina).
La circoscrizione ingloba la valle del torrente Annunziata, con le colline che la racchiudono (Poggio Paradiso, a Nord, e, San Licandro, a Sud) e, sulla riviera, i borghi marinari del Ringo e di Paradiso, sorti alla fine XVI secolo.
La zona rimase per secoli priva di villaggi veri e propri, anche a causa delle continue alluvioni del torrente Annunziata.
Nell’Annunziata Alta sorge un importante Polo Universitario che ospita la facoltà di Farmacia, Veterinaria e di Lettere. Dalla zona si accede a Campitalia, splendida area panoramica sullo Stretto e sulla costa calabrese.
Nel Villaggio di Ganzirri, del Comune di Messina, all’interno della VI Circoscrizione, con i caratteristici vicoli stretti e con le case basse, tipico borgo marinaro, è ubicato, il plesso “F. Petrarca”, punto di riferimento culturale e ricreativo in un territorio cresciuto in modo disordinato, che accoglie alunni dei villaggi Pace, Contemplazione, S. Agata, Ganzirri, Curcuraci, Sperone, Torre Faro, Faro Superiore, Acqualadroni e Spartà. Da questa eterogeneità di zone di utenza scaturisce un ambiente scolastico non omogeneo, in cui convivono realtà diverse. Il villaggio di Ganzirri, cresciuto disordinatamente, dal punto di vista edilizio, è rinomato, invece, dal punto di vista turistico (trattorie, ristoranti, gelaterie), ma povero culturalmente. Il Villaggio di Ganzirri, oltre, la Parrocchia di S. Nicola, il cinema, le trattorie e i ristoranti, non ha punti di aggregazioni, quindi, la Scuola si sostituisce alle presenti carenze.
Per quanto su riportato, aprire la Scuola al territorio, diventa un obbligo morale e civile, per realizzare attività di laboratorio e d’approfondimento didattico che consentiranno, una più concreta partecipazione degli alunni alla vita scolastica ed extra scolastica, quindi offrire, alla comunità di Ganzirri, l’opportunità di innalzare il livello di competenze, attraverso metodologie innovative e di contrastare i fenomeni sociali negativi, che contraddistinguono il nostro territorio e la società in generale.
Pace (in messinese “A paci”) è una frazione del comune di Messina all’interno della sesta circoscrizione; si trova a nord della città e gli abitanti sono detti pacioti. Il toponimo è dovuto ad un’antica chiesa detta della Madonna della pace oggi scomparsa. All’interno della frazione si distinguono le località di Porticatello,Grotte e Fortino. Il villaggio vanta una lunga tradizione di attività marinare sia per la pesca che per la navigazione. Inoltre la famosa barca “paciota” (un gozzo di legno a 4 o 8 remi che veniva nell’antichità utilizzata per il trasporto e che poteva essere dotata anche di vela latina) ha rappresentato per lunghissimo tempo il modello di riferimento per i pescatori della riviera;per le caratteristiche di agilità venne anche usata per gare remiere tra i borghi marinari della città (gare disputate ancor oggi – U PALIU A MMARI -).
Il Comune ha intitolato a Letterio Donato la scuola primaria e dell’infanzia del villaggio Pace, senza tuttavia avere celebrato l’intitolazione con una pur semplice cerimonia 
Settanta anni fa l’affondamento della «Santo Stefano» a opera del MAS 15-Quei terribili attimi di Premuda.
A bordo della piccola imbarcazione comandata da Luigi Rizzo, un ruolo importante ebbe il marinaio messinese Letterio Donato (che raccontava di aver visto per primo la corazzata nemica), che però dallo Stato non ebbe altro, a parte la medaglia d’argento, se non la promozione a secondo capo.

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi